Il figlio di Viso Pallido (1952)

Viso Pallido, dopo essere stato un famoso sterminatore di indiani, lascia un tesoro al figlio John, ma il recupero dell’eredità non è facile. John si trova alle prese con i creditori del padre e con le attenzioni di Mike, una fanciulla tanto bella quanto pericolosa. È il sequel di “Viso Pallido”. Tashlin da sceneggiatore viene promosso regista, alla coppia Hope-Russell si aggiunge la vecchia star del B-movie Roy Rogers e il suo cavallo Trigger e il tutto assume un’aria ancora più satirica e scanzonata.