Un napoletano nel Far West (1955)

Placida, giovane figlia di napoletani emigrati nel West degli Stati Uniti, non tiene davvero fede al proprio nome. Si innamora di un cacciatore di pelli e non si dà pace finché non lo costringe a sposarla. Il neo-marito, subito dopo il matrimonio, la abbandona, quindi Placida mette in atto un assedio tale che l’uomo, forse per esasperazione, forse per amore, cede finalmente ai sentimenti e si riunisce alla giovane e intraprendente moglie.